Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Dal terreno agricolo spunta un ordigno inesploso della Seconda Guerra Mondiale

Categories: Bonifica perché

Lunedì la Polizia Provinciale di ForlìCesena è intervenuta, su segnalazione del presidente del Gruppo Metal Detector di Santa Sofia, Marco Ghirelli, in merito alla presenza di un ordigno bellico adagiato su un fosso di scolo di un campo agricolo a Monte del Re, nel comune di Rocca San Casciano. Gli agenti hanno verificato l’effettiva presenza della bomba risalente al secondo conflitto mondiale. L’ordigno del peso di circa 6 chilogrammi, dal diametro 75 millimetri e lunghezza di 30 centimetri, è stato identificato come Shrapnel, ovvero un proiettile per artiglieria cavo riempito di sfere di piombo e munito di carica di scoppio. Si tratta di un ordigno non esploso, munito ancora di detonatori, quindi ancora pericolosissimo. In attesa dei provvedimenti di competenza adottati dalla locale Prefettura di Forlì, la zona è stata circoscritta con bandella bianco rossa e cartelli identificativi dello stato di pericolo.

Foto-Fonte: http://www.forlitoday.it/cronaca/ritrovamento-ordigno-bellico-inesploso-10-aprile-2018.html

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
ritrovamento-bomba-ordigno-nastri-2