Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Conoscere per Ri-conoscere ospite del 3° Reggimento Genio Guastatori di Udine

Categories: Bonifica perché,Editoriali

Il 19 maggio presso  l’aula magna-teatro della Caserma  Berghinz  di via San Rocco 180, Udine, sede del 3° Reggimento Genio Guastatori si è svolta la conferenza Conoscere per Ri-Conoscere , ad organizzarla il Presidente Provinciale A.N.V.C.G.  Angela Geretto , la sua assistente Anna Nappi , il Comando della Caserma. Alle ore 10.30 in aula oltre al Vice-Presidente Nazionale Michele Vigne, giungono i Presidenti Provinciali A.N.V.C.G. in rappresentanza di tutto il Triveneto. Segue l’ingresso dei ragazzi dell’Istituto Arturo Malignani e dei docenti. Ad aprire il dibattito è il Vice Comandante della Caserma che oltre a presentare l’Associazione, spiega ai presenti  il compito dei genieri dell’Esercito e del 3° Reggimento Genio Guastatori  in particolare, rivolto ai numerosi residuati bellici quotidianamente rinvenuti nel Triveneto. Il Comandante cede la Parola al Vice Prefetto che, a sua volta, illustra il ruolo della Prefettura ad ogni emergenza dovuta al rinvenimento di un residuato bellico. Il microfono è consegnato al Presidente Vigne che rivolgendosi ad una platea sempre più attenta ed interessata illustra i pericoli prodotti da tali manufatti di guerra. Il Presidente Angela Geretto attraverso un excursus storico racconta di Don Gnocchi, ma anche del Collegio Friulano di Buttrio che curava lo spirito dei ragazzini invalidati da mine o altri ordigni inesplosi. Infine giunge il mio turno, espleto il compito del Dipartimento ordigni inesplosi dell’A.N.V.C.G. di mostrare ai presenti gli ordigni come li avrebbe visti un ragazzo del 43 e nel modo in cui gli stessi si potrebbero presentare ai ragazzi del 2016. Le foto si susseguono, i ragazzi comprendono il messaggio della Campagna. L’evento Conoscere per Ri-Conoscere termina, la giornata in Caserma continua, infatti i gli ospitanti aprono le porte dei loro Musei realizzati al solo scopo di mostrarli ad un pubblico interessato, Istituti scolastici compresi. Tra le vetrine è possibile notare libri d’epoca, cartoline dei fanti, munizionamenti d’epoca, una ricca raccolta rivolta al Comandante Paolo Caccia Dominioni, nonché una sala dove è stata fedelmente riprodotta una trincea della prima guerra mondiale.  La giornata in Caserma si conclude dopo un buffet con la consegna da parte del Comandante al Presidente Vigne, al Presidente Geretto e a chi scrive queste righe, il libro “Guastatori del Genio e del Genio Alpino”, accompagnata da una medaglia ricordo. Una giornata indimenticabile che probabilmente aprirà alla Campagna Conoscere per Ri-Conoscere e ai suoi studenti altre Caserme, altri musei. Alla Presidente Geretto, alla sua collaboratrice Anna Nappi i complimenti di tutto il Dipartimento Ordigni Inesplosi. Oggi a Bari continua l’evento  Palabra en el mundo, un tour di sette giorni rivolto alla Pace, in contemporanea a Vercelli L’Assistente Tecnico Bcm Renato Silvetri, membro del Dipartimento è presente  all’evento storico:  “Tracce di Guerra 1940-1945 Obiettivo Vercelli”. Domani a partire dalle ore 10, l’esordio del gazebo della Pace, Piazza Ferrarese Bari.

Giovanni Lafirenze

DSCN5063

DSCN5065

DSCN5076

DSCN5079

DSCN5083

DSCN5088

DSCN5098

DSCN5099

DSCN5100

DSCN5102

DSCN5108

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
DSCN5062