Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Conoscere, per Ri-Conoscere, dialogando con gli studenti di Artena, Valmontone e Labico

Categories: Bonifica perché,Editoriali

L’evento è organizzato dall’Associazione Vittime Civili di Guerra delle sezioni di Roma e Rieti. La location è scelta dall’amministrazione comunale ed è l’ex Granaio Borghese (XVIII). La sala conferenze è perfettamente allestita dai nostri manifesti rivolti alla Campagna ordigni inesplosi. La sala è presto riempita da studenti e associati delle sezioni citate. Il Dott. Felicetto Angelini, Sindaco della città, impeccabile padrone di casa, porge il saluto di tutta la giunta comunale, ad autorità presenti, ringrazia oratori e l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra per aver portato la campagna ordigni inesplosi tra gli Istituti della sua città. L’uditorio applaude. Il Sindaco spiega la guerra patita dal Comune di Artena, dei bombardamenti aerei subiti, i ragazzi ascoltano in silenzio. Il Sindaco parlando delle guerre in corso, rivolge ai ragazzi l’aforisma di Primo Levi “chi dimentica il proprio passato è condannato a riviverlo”. La parola passa alla Dott.ssa Daniela Michelangeli, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Alcide De Gasperi”. La Dott.ssa ringrazia i presenti, saluta le autorità in sala e chiede altri progetti scolastici rivolti alla cultura e alla legalità. Il microfono è ceduto all’Assessore alla Cultura, l’Avvocato Alessandra Bucci, quest’ultima racconta del padre, vittima nel secondo dopoguerra di un ordigno inesploso. Ringraziando il Presidente Regionale ANVCG Antonio Bisegna, gli cede il microfono. Il Presidente Regionale Ringrazia l’Assessore e presenti in sala, successivamente rievoca le ferite patite dalla città nel periodo della seconda guerra mondiale. Presenta  l’Associazione , i numerosi ed attuali  impegni da portare a termine a causa delle nuove guerre in corso (osservatorio), del giornalino creato, appositamente per far riflettere sul tema guerra i più piccoli, conclude spiegando le ragioni del Protocollo d’Intesa firmato con il Miur che nel contempo porge alla Dott.ssa Daniela Michelangeli. Quest’ultima riceve e ringrazia. I presenti applaudono. Il moderatore avvia una breve testimonianza video registrato durante i bombardamenti su Artena, si vedono abitazioni crollare tra fumi e fiamme, noto l’inorridita espressione dei ragazzi presenti, chi si copre il volto con le mani o serra le labbra, durante la proiezione del video ogni studente a suo modo, manifesta sgomento e terrore. Al termine del video Bisegna consegna una targa ricordo dell’Associazione alla Dott.ssa Michelangeli. A turno la parola passa ai vari associati che raccontano le proprie disavventure dovute ai residuati bellici. Ognuno racconta dell’incidente subito. I ragazzi ascoltano. Segue l’intervento dello storiografo Bucci Giuseppe autore del libro: Artena nella bufera della guerra. L’autore racconta delle vittime della chiesa di S. Maria dove trovarono la morte molti ragazzini presenti nel Santuario. Termina il suo intervento raccontando delle bombe al fosforo e dei danni che procura a chi subisce il contatto.  A questo punto, avendo preso il posto del moderatore avvio il documentario il “testimone passato”, gli studenti ascoltano le parole di Nicolas e del suo amico. Al termine del video inizio ad elencare le situazioni di probabile pericolo e il comportamento opportuno da assumere nel caso in cui si trovino al cospetto di un residuato bellico, le foto che contemporaneamente scorrono sul pannello mostrano ordigni risalenti alla prima e seconda guerra mondale mai utilizzati o inesplosi, rinvenuti interrati. Infine cedo la parola all’ex artificiere di P.S. Patrizio D’ambrosio che conclude l’incontro con gli studenti.  Il Presidente Bisegna consegna a nome e firma del Presidente Nazionale Giuseppe Castronovo a tutte le docenti l’attestato di partecipazione alla Campagna Conoscere per Ri-Conoscere.

Giovanni Lafirenze

DSCN4042

DSCN4045

DSCN4046

DSCN4048

DSCN4050

DSCN4061

DSCN4071

DSCN4077

DSCN4083

DSCN4118

DSCN4117

DSCN4122

ANVCG-LOCANDINE-RICONOSCIMENTO-ORDIGNI

DSCN4039

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
ANVCG-LOCANDINE-RICONOSCIMENTO-ORDIGNI