Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Cinque ogive sulla spiaggia Il sindaco rassicura

Categories: Bonifica perché

BellunoTrevisoVeronaRovigoVicenzaPadova

VeneziaSan Michele al Tagliamento-Bibione

Cinque ogive trovate da un residente passeggiando tra le dune: si tratta di proiettili che appartenevano alle mitragliatrici adoperate al poligono di tiro militare, dismesso da oltre 20 anni sulla spiaggia libera compresa tra l’inizio della zona Pasotto e il Faro. Non si tratta del primo ritrovamento di questo tipo. Il sindaco Pasqualino Codognotto rassicura tutti. «Accanto all’ex poligono di tiro questi ritrovamenti non sono una sorpresa» sottolinea «Tuttavia se succedesse ancora consiglio di contattare il comando di Polizia locale, per consegnare eventuali proiettili recuperati dalla sabbia, prima ancora di pubblicare foto su facebook o altri social». La foce del Tagliamento, poco distante, conserva ancora residuati bellici della Grande Guerra. A Lignano l’estate scorsa furono trovate due bombe rimaste inesplose. Si deve prestare attenzione, ma non c’è alcun motivo di allarmarsi. R.P.

Fonte: https://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2020/02/08/news/cinque-ogive-sulla-spiaggia-il-sindaco-rassicura-1.38445630

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia.

Ps: A Lignano la scorsa estate in due mesi sono state trovate 14 bombe inesplose no due.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
ordigni