Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Castiglione d’Orcia. Fatto brillare ordigno bellico della II^ Guerra Mondiale

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe Alpine

PisaArezzoLuccaMassa-CarraraLivornoGrossetoPistoiaPratoFirenze

SienaCastiglione d’Orcia

Daniele Palmieri

Continuano ad essere rinvenuti ordigni bellici risalenti al secondo conflitto mondiale anche nel territorio comunale di Castiglione d’Orcia. Una bomba di mortaio da 60mm di fabbricazione americana, è stata ritrovata in questi giorni all’interno di un terreno boschivo interno, in posizione superficiale, nella zona cha ha come riferimento la località “Fosso al lupo” che si trova a qualche chilometro dal capoluogo, in direzione del monte Amiata. A seguito del ritrovamento, il personale della Cooperativa “La Carpinaia” che gestisce i terreni, ha prontamente allertato la Stazione dei Carabinieri di Castiglione d’Orcia. Il comandante, luogotenente Alberto Ciribello, ha quindi subito inviato le comunicazioni di rito, che hanno dato avvio alla complessa macchina organizzativa per giungere alla rimozione (con probabile brillamento) dell’ordigno inesploso. Nella tarda mattinata di ieri, l’intervento sul posto di una squadra del Genio Pontieri di Piacenza (Comando Forze Operative Nord di Padova), che ha provveduto a porre in essere tutte le operazioni necessarie per il eliminare il pericolo e bonificare l’area. L’ordigno è stato fatto dunque brillare in sicurezza a pochi chilometri di distanza. Nel passato recente, sempre nella stessa zona, era già stato rinvenuto un altro residuato bellico, che venne fatto brillare in condizioni di sicurezza. Le operazioni sono state coordinate dalla Prefettura di Siena, di concerto con la Questura, avvalendosi dell’ausilio della Croce Rossa Italiana, del Comune di Castiglione d’Orcia e, ovviamente, dell’Arma dei Carabinieri.

Foto-Fonte: http://www.amiatanews.it/castiglione-dorcia-fatto-brillare-ordigno-bellico-della-ii-guerra-mondiale/

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Artificieri_esercito_01