Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Carpi, ristruttura casa e trova armi partigiane

Categories: Bonifica perché

Reggio EmiliaFerraraBolognaRavennaParmaRiminiCesenaForlìPiacenza

ModenaCarpi

Là dove dovrebbe esserci un orto… ha scoperto di avere una vasca di un metro cubo colma di munizioni, armi, fucili e bombe a mano. Per la seconda volta. È sconvolgente il ritrovamento effettuato da Gianluca Galloni, proprietario di un’abitazione e dell’officina adiacente di via Roma, a Migliarina. Galloni, nel 2011, ha scoperto una vasca di un metro cubo piena zeppa di armi di vario tipo, risalenti alla seconda guerra mondiale. Una volta bonificata l’area, è arrivato il terremoto, nel maggio 2012. Le scosse hanno danneggiato pesantemente lo stabile. Dopo un tortuoso percorso di richiesta di contributi, Galloni è riuscito a ottenere il contributo per ristruttura re sia l’abitazione, sia l’officina. Ebbene, la lieta notizia del risarcimento è arrivata lo scorso Natale. I lavori sono partiti poco dopo. Ma si sono arenati lo scorso marzo, quando la ditta che stava procedendo con gli interventi si è trovata di fronte a un’altra vasca, gemella di quella scoperta nel 2011, anch’essa colma di munizioni. O almeno così si crede. Non appena gli esecutori dei lavori si sono imbattuti con la vasca hanno scoperto alcuni fucili. Saranno gli artificieri a svuotarne il contenuto. Sarà dopo il loro intervento, quindi, che sarà possibile stabilire l’effettiva quantità delle armi contenute dall’arsenale.

Foto-Fonte: gazzettadimodena.gelocal.it/locale/carpi-ristruttura-casa-e-trova-armi-

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
634007-thumb-full-migliarina_di_carpi