Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Capo Miseno, ritrovato in mare ordigno bellico

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano-Marina Militare

SalernoBeneventoAvellinoCaserta

NapoliBacoli-Capo Miseno

Giovanna De Luca

Capo Miseno, 24 Marzo – Un ordigno bellico, risalente alla II guerra mondiale (1939-1945) è stato ritrovato ieri mattina a Capo Miseno, penisola flegrea del Comune di Bacoli proprio in mezzo al mare. La segnalazione è stata fatta dalla Marina Militare e sul posto sono intervenuti il Nucleo Artificiere dei Carabinieri e successivamente il gruppo Artificieri dell’Esercito (21esimo Reggimento Genio Pionieri di Caserta). L’ordigno è stato rimosso dal nucleo SDAI – Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi della Marina Militare di Napoli. L’ordigno ancora inesploso è stato trasportato con massima cautela incastrato in contenitori e trasportato a Pozzuoli e tramite gli Artificieri doveva giungere a Casamarciano e nel primo pomeriggio si è provveduto a farlo brillare: un’esplosione controllata nella “cava” fatto a misura di bomba.

Fonte: http://www.sciscianonotizie.it/capo-miseno-ritrovato-in-mare-ordigno-bellico-trasportato-e-fatto-brillare-nella-cava-di-casamarciano/

Foto: Archivio

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
roma-marina-militare-ed-esercito-italiano-rimuovono-130-ordigni-esplosivi-dalle-acque-del-lago-di-garda