Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Canicattì e Caltanissetta, terminati i lavori di brillamento

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

AgrigentoCataniaPalermoMessinaTrapani-Enna-Siracusa-Ragusa

Caltanissetta

È stato fatto esplodere ieri mattina all’interno di una cava di contrada Grottarossa in territorio di Caltanissetta l’ordigno di 226 chilogrammi risalente alla Seconda Guerra mondiale, ritrovato in un terreno in contrada S. Filippo all’estrema periferia di Canicattì. Tutto è andato secondo come programmato e per fortuna non ci sono stati imprevisti o problemi sia sul fronte delle operazioni di trasporto ed ordine pubblico sia su quella più pericolosa dell’esplosione controllata dell’ordigno bellico americano. Per l’occasione, assieme al grande ordigno statunitense, gli esperti militari hanno fatto esplodere anche un altro residuato bellico di fattura italiana ritrovato in provincia di Caltanissetta. I militari oltre a curare il trasporto dei due residuati bellici hanno realizzato la struttura all’interno della cava di contrada Grottarossa per far esplodere in tutta sicurezza quanto sotterrato.

Foto-Fonte: https://agrigento.gds.it/articoli/cronaca/2019/04/14/canicatti-militari-fanno-brillare-un-ordigno-risalente-alla-seconda-guerra-mondiale-666ade4d-04e3-4424-804b-a01c59497858/

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Ordigno-625x350-1555226177