COTIGNOLA: GLI ARTIFICIERI DELLA “FOLGORE” NEUTRALIZZANO 195 ORDIGNI BELLICI

Giovedì mattina gli artificieri dell’8° Reggimento Genio Guastatori della Brigata “Folgore” di Legnago (VR) hanno ultimato una complessa attività di bonifica che permesso la neutralizzazione di 195 ordigni bellici risalenti alla seconda guerra mondiale rinvenuti in un fondo agricolo nel comune di Cotignola (RA). I pericolosi residuati bellici: bombe da mortaio, granate di artiglieria e…

COTIGNOLA: GLI ARTIFICIERI DELLA “FOLGORE” NEUTRALIZZANO 195 ORDIGNI BELLICI

Giovedì mattina gli artificieri dell’8° Reggimento Genio Guastatori della Brigata “Folgore” di Legnago (VR) hanno ultimato una complessa attività di bonifica che permesso la neutralizzazione di 195 ordigni bellici risalenti alla seconda guerra mondiale rinvenuti in un fondo agricolo nel comune di Cotignola (RA). I pericolosi residuati bellici: bombe da mortaio, granate di artiglieria e…

Vicenza, esplosione nel sottosuolo a Thiene

Nella mattinata del 2 settembre, un’esplosione nel sottosuolo a Thiene ha provocato il rilazamento e la spaccatura dell’asfalto. La squadra del distaccamento di Schio, giunta per prima posto, ha costatato il rialzamento del manto stradale per una lunghezza di 10 metri e un’altezza di 15 centimetri, con espulsione considerevole di detriti che, successivamente, le analisi dall’ARPAV…

Munizioni Seconda Guerra Mondiale al Campo dell’Accademia Inter via Cilea a Milano

Munizioni Seconda Guerra Mondiale al Campo dell’Accademia Inter via Cilea a Milano„ Cinque cartucce inesplose e undici scariche sono state rinvenute nell’area di via Cilea dove si allena l’Accademia Inter, che fa parte del settore giovanile della società nerazzurra. Un responsabile del parco ha trovato il materiale e ha avvisato le forze dell’ordine. Si tratterebbe di munizioni risalenti…

Vicenza, esplosione nel sottosuolo a Thiene

Nella mattinata del 2 settembre, un’esplosione nel sottosuolo a Thiene ha provocato il rilazamento e la spaccatura dell’asfalto. La squadra del distaccamento di Schio, giunta per prima posto, ha costatato il rialzamento del manto stradale per una lunghezza di 10 metri e un’altezza di 15 centimetri, con espulsione considerevole di detriti che, successivamente, le analisi dall’ARPAV…

Munizioni Seconda Guerra Mondiale al Campo dell’Accademia Inter via Cilea a Milano

Munizioni Seconda Guerra Mondiale al Campo dell’Accademia Inter via Cilea a Milano„ Cinque cartucce inesplose e undici scariche sono state rinvenute nell’area di via Cilea dove si allena l’Accademia Inter, che fa parte del settore giovanile della società nerazzurra. Un responsabile del parco ha trovato il materiale e ha avvisato le forze dell’ordine. Si tratterebbe di munizioni risalenti…

RINVENUTO UN ORDIGNO BELLICO DELLA II GUERRA MONDIALE ALL’INTERNO DI UN PODERE

I Carabinieri della Stazione di San Giorgio del Sannio, a seguito della segnalazione fatta da un agricoltore 66enne, sono intervenuti in località “Pizzolungo” del Comune di San Nicola Manfredi dove è stata riportata alla luce una bomba da guerra risalente al II conflitto mondiale. L’ordigno, che si presenta in cattive condizioni e lungo circa 40 cm,…

RINVENUTO UN ORDIGNO BELLICO DELLA II GUERRA MONDIALE ALL’INTERNO DI UN PODERE

I Carabinieri della Stazione di San Giorgio del Sannio, a seguito della segnalazione fatta da un agricoltore 66enne, sono intervenuti in località “Pizzolungo” del Comune di San Nicola Manfredi dove è stata riportata alla luce una bomba da guerra risalente al II conflitto mondiale. L’ordigno, che si presenta in cattive condizioni e lungo circa 40 cm,…

Vomero, bomba in un cassonetto della differenziata

Vomero, bomba in un cassonetto della differenziata„Allarme bomba al Vomero: in un cassonetto della differenziata è stato trovato un ordigno esplosivo.Vomero, bomba in un cassonetto della differenziata„Secondo quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, la bomba è stata scoperta al Rione Alto, in via Deltrorto, dagli addetti dell’Asia che hanno immediatamente avvisato le forze dell’ordine. Carabinieri e…

Vomero, bomba in un cassonetto della differenziata

Vomero, bomba in un cassonetto della differenziata„Allarme bomba al Vomero: in un cassonetto della differenziata è stato trovato un ordigno esplosivo.Vomero, bomba in un cassonetto della differenziata„Secondo quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, la bomba è stata scoperta al Rione Alto, in via Deltrorto, dagli addetti dell’Asia che hanno immediatamente avvisato le forze dell’ordine. Carabinieri e…

Noto, fatti brillare tre ordigni bellici in contrada Stallaini

Ritrovati in una campagna di contrada Stallaini, nel territorio netino, tre ordigni bellici inesplosi. Allertati prontamente i Carabinieri di Canicattini Bagni, sono state avviate le procedure del caso sino a questa mattina con le operazioni atte al loro disinnesco. In una cava, sempre in contrada Stallaini, tra Noto e Canicattini, gli artificieri del 4^ Reggimento…

Noto, fatti brillare tre ordigni bellici in contrada Stallaini

Ritrovati in una campagna di contrada Stallaini, nel territorio netino, tre ordigni bellici inesplosi. Allertati prontamente i Carabinieri di Canicattini Bagni, sono state avviate le procedure del caso sino a questa mattina con le operazioni atte al loro disinnesco. In una cava, sempre in contrada Stallaini, tra Noto e Canicattini, gli artificieri del 4^ Reggimento…

Rep. Ceca, fa le pulizie e trova micidiale esplosivo in cantina

Il semtex sta diventando un vero problema (ASCA) – Praga, 3 set 2014 – Il Semtex – il micidiale esplosivo plastico il cui brevetto risale alla vecchia Cecoslovacchia comunista – torna far notizia in Repubblica ceca per un singolare episodio che si sarebbe potuto trasformare in tragedia. Un’anziana donna si e’ presentata ieri in una…

Rep. Ceca, fa le pulizie e trova micidiale esplosivo in cantina

Il semtex sta diventando un vero problema (ASCA) – Praga, 3 set 2014 – Il Semtex – il micidiale esplosivo plastico il cui brevetto risale alla vecchia Cecoslovacchia comunista – torna far notizia in Repubblica ceca per un singolare episodio che si sarebbe potuto trasformare in tragedia. Un’anziana donna si e’ presentata ieri in una…

Memory Day, dal 6 al 9 settembre Capaccio Paestum ricorda l’Operation Avalanche

La storia della liberazione dell’Italia da parte delle truppe Alleate, durante la seconda guerra mondiale, ebbe una delle sue tappe fondamentali a Capaccio Paestum. Il 9 settembre del 1943, quando il sole non si era ancora alzato, il mare si riempì di navi. Quando la luce rischiarò il cielo, i cittadini che all’epoca vivevano soprattutto a Capaccio…

Memory Day, dal 6 al 9 settembre Capaccio Paestum ricorda l’Operation Avalanche

La storia della liberazione dell’Italia da parte delle truppe Alleate, durante la seconda guerra mondiale, ebbe una delle sue tappe fondamentali a Capaccio Paestum. Il 9 settembre del 1943, quando il sole non si era ancora alzato, il mare si riempì di navi. Quando la luce rischiarò il cielo, i cittadini che all’epoca vivevano soprattutto a Capaccio…

Mali: saltati su una mina 4 operatori di peace-keeping dell’Onu

Il 2 settembre la Missione multidimensionale integrata delle Nazioni Unite per la stabilità in Mali ha confermato che un’auto dell’Onu che trasportava delle truppe di peace-keeping è saltata su una mina nel nord del paese. 4 persone hanno perso la vita e 15 sono rimaste ferite, di cui 6 versano in gravi condizioni. Lo stesso…

Mali: saltati su una mina 4 operatori di peace-keeping dell’Onu

Il 2 settembre la Missione multidimensionale integrata delle Nazioni Unite per la stabilità in Mali ha confermato che un’auto dell’Onu che trasportava delle truppe di peace-keeping è saltata su una mina nel nord del paese. 4 persone hanno perso la vita e 15 sono rimaste ferite, di cui 6 versano in gravi condizioni. Lo stesso…

70 anni fa la liberazione di Cattolica

Stefania Gianoli Il 3 settembre 1944 terminava l’assedio nazifascista: l’ANPI Cattolica – Valconca e il Comune ricordano l’evento con un manifesto commemorativoNel corso della seconda guerra mondiale, il 3 settembre 1944 rappresenta una data importante per la città di Cattolica: è il giorno in cui la città fu definitivamente liberata dalle forze nazifasciste, 8 mesi prima…

Thiene. Balistite. Riaperta la via Cappuccini. Casarotto: ‘Giornata intensa con artificieri latitanti’

E’ cessato intorno alla mezzanotte lo stato di pericolo al quartiere Cappuccini, dove  balistite risalente al primo conflitto mondiale, ieri mattina, in seguito alle abbondanti piogge, aveva reagito chimicamente, sollevando l’asfalto all’altezza del civico 20. E’ successo in una via attigua alla via Cappuccini, dove si è transennata l’intera arteria, che è stata riaperta al…

70 anni fa la liberazione di Cattolica

Stefania Gianoli  Il 3 settembre 1944 terminava l’assedio nazifascista: l’ANPI Cattolica – Valconca e il Comune ricordano l’evento con un manifesto commemorativoNel corso della seconda guerra mondiale, il 3 settembre 1944 rappresenta una data importante per la città di Cattolica: è il giorno in cui la città fu definitivamente liberata dalle forze nazifasciste, 8 mesi…

Thiene. Balistite. Riaperta la via Cappuccini. Casarotto: ‘Giornata intensa con artificieri latitanti’

E’ cessato intorno alla mezzanotte lo stato di pericolo al quartiere Cappuccini, dove  balistite risalente al primo conflitto mondiale, ieri mattina, in seguito alle abbondanti piogge, aveva reagito chimicamente, sollevando l’asfalto all’altezza del civico 20. E’ successo in una via attigua alla via Cappuccini, dove si è transennata l’intera arteria, che è stata riaperta al…

Thiene. Balistite ai Cappuccini. Al via l’areazione per ‘sfiammarla’

E’ appena stato montato il braccio meccanico di 30 metri del mezzo cingolato della ditta Demoter che solleverà l’asfalto di via Cappuccini per far ‘sfiammare’ la balistite, che tiene in ansia gli abitanti di un intero  rione, dove 7 famiglie hanno dovuto abbandonare il loro tetto domestico. Non si sa ancora se dovranno passare la…

Thiene. Balistite ai Cappuccini. Al via l’areazione per ‘sfiammarla’

E’ appena stato montato il braccio meccanico di 30 metri del mezzo cingolato della ditta Demoter che solleverà l’asfalto di via Cappuccini per far ‘sfiammare’ la balistite, che tiene in ansia gli abitanti di un intero  rione, dove 7 famiglie hanno dovuto abbandonare il loro tetto domestico. Non si sa ancora se dovranno passare la…

Morire per amore

02/09/2014 Krumë: due fratellini rinvengono una bomba a mano, forse un residuato bellico, decidono, come se fosse un gioco, di mostrarlo al genitore. Giunti a casa, i ragazzini mostrano al padre l’oggetto della loro curiosità. Il genitore riconosce la bomba, vede cadere una strana linguetta, lui non sa o forse, si, cosa sia quella piccola…

Morire per amore

02/09/2014 Krumë: due fratellini rinvengono una bomba a mano, forse un residuato bellico, decidono, come se fosse un gioco, di mostrarlo al genitore. Giunti a casa, i ragazzini mostrano al padre l’oggetto della loro curiosità. Il genitore riconosce la bomba, vede cadere una strana linguetta, lui non sa o forse, si, cosa sia quella piccola…

Thiene. E’ balistite la sostanza fuoriuscita ai Cappuccini. Evacuate 7 famiglie

Sarebbe balistite la sostanza che stamani, in via Cappuccini, all’altezza del civico 20, ha provocato una piccola esplosione, che inizialmente sembrava un fuga di gas. Incredibile, ma vero, si tratta di residuati bellici che giacciono sotto il suolo dal primo conflitto mondiale. La balistite  è stata per circa mille anni l’unico propellente per armi da…

L’intervento degli artificieri in Via Apriliana

di Sofia BoniL’ordigno al fosforo, risalente ai bombardamenti della seconda guerra mondiale e ritrovato la scorso settimana in Via Apriliana, è stato finalmente esaminato dagli artificieri e a breve verrà fatto brillare. L’area interessata era sotto controllo non appena avvenuto il ritrovamento della bomba. Sul posto è intervenuta anche la Polizia Locale. Il tenente Patrignani rassicura:…

Thiene. E’ balistite la sostanza fuoriuscita ai Cappuccini. Evacuate 7 famiglie

Sarebbe balistite la sostanza che stamani, in via Cappuccini, all’altezza del civico 20, ha provocato una piccola esplosione, che inizialmente sembrava un fuga di gas. Incredibile, ma vero, si tratta di residuati bellici che giacciono sotto il suolo dal primo conflitto mondiale. La balistite  è stata per circa mille anni l’unico propellente per armi da…

Esplosione ai Cappuccini Si scava con le ruspe

Giulia ArmeniORE 16. INIZIATI GLI SCAVI. Una ruspa ha iniziato a scavare in via Cappuccini per cercare di capire che cosa abbia provocato la piccola esplosione capace di sollevare l’asfalto. La strada rimane ancora chiusa fra la rotatoria della bretella per Schio e il cimitero. Per precauzione nella zona è stata staccata l’energia elettrica. Gli artificieri…

L’intervento degli artificieri in Via Apriliana

di Sofia Boni L’ordigno al fosforo, risalente ai bombardamenti della seconda guerra mondiale e ritrovato la scorso settimana in Via Apriliana, è stato finalmente esaminato dagli artificieri e a breve verrà fatto brillare. L’area interessata era sotto controllo non appena avvenuto il ritrovamento della bomba. Sul posto è intervenuta anche la Polizia Locale. Il tenente Patrignani…

Esplosione ai Cappuccini Si scava con le ruspe

Giulia Armeni ORE 16. INIZIATI GLI SCAVI. Una ruspa ha iniziato a scavare in via Cappuccini per cercare di capire che cosa abbia provocato la piccola esplosione capace di sollevare l’asfalto. La strada rimane ancora chiusa fra la rotatoria della bretella per Schio e il cimitero. Per precauzione nella zona è stata staccata l’energia elettrica. Gli…

Thiene, residuato bellico in via Cappuccini. Arrivano gli artificieri

Uno strano rigonfiamento dell’asfalto in via Cappuccini a Thiene ha fatto scattare l’allarme stamattina. I Vigili del Fuoco escludono una fuga di gas. L’ipotesi è che si tratti di un ordigno risalente alla 1° Guerra Mondiale.  Sul posto, i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale che ha chiuso l’intera strada. Ora si aspettano gli…

Thiene, residuato bellico in via Cappuccini. Arrivano gli artificieri

Uno strano rigonfiamento dell’asfalto in via Cappuccini a Thiene ha fatto scattare l’allarme stamattina. I Vigili del Fuoco escludono una fuga di gas. L’ipotesi è che si tratti di un ordigno risalente alla 1° Guerra Mondiale.  Sul posto, i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale che ha chiuso l’intera strada. Ora si aspettano gli…

VENAFRO – “Ottobre nero” del ’43, tristi ricordi di una testimone dell’epoca; l’Ins. Maddalena Scarabeo Ottaviano si racconta

VENAFRO. L’.ins Maddalena Scarabeo Ottaviano racconta la sua esperienza relativa ai bombardamenti del ’43, ricordati come “l’ottobre nero”. Ce ne riporta la testimonianza il collega Antonio Atella.  Ha già fatto il giro della città, com’era naturale, il ricordo del tragico “ottobre nero” venafrano del ’43 contraddistinto dai due terribili bombardamenti alleati (4 e 22 ottobre)…

Anche gli Amici di Pisa ricordano il bombardamento di 71 anni fa

Nel 71mo anniversario del bombardamento USA su Pisa del 31 Agosto 1943, anche l’Associazione degli Amici di Pisa partecipa alle commemorazioni cittadine. Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del presidente dell’associazione Franco Ferraro Pur essendo passati 71 anni dal 1943 il Comune di Pisa, prosegue giustamente nella meritoria organizzazione di cerimonie civili e religiose legate a quel…

Scoppia vecchia mina, incidente di confine tra Italia e Slovenia

Incidente di confine tra Italia e Slovenia. In Istria montano le proteste contro l’operazione con cui la Marina militare italiana ha fatto brillare mercoledì scorso 27 agosto una mina antinave con 200 chilogrammi di tritolo rinvenuta domenica 24 agosto nelle acque antistanti di Grado, a due miglia dalla costa. L’allarme era stato dato dopo un’immersione…

IL TRITOLO DALLA NAVE AFFONDATA

Inabissata nel 1941, la “Laura C”, da decenni sul fondo del mare al largo di Saline Joniche, nascondeva un segreto: 121 panetti di tritolo. Negli ultimi vent’anni la nave era stata trasformata dalla ‘ndrangheta in un deposito di materiale esplosivo da utilizzare poi negli attentati. Gli uomini delle ‘ndrine raggiungevano la stiva della nave e…

Avola. Sabbiadoro, proiettili conficcati nella roccia: intervengono gli artificieri

di Oriana VellaDue proiettili di grosso calibro conficcati nella roccia a circa 7 metri dalla costa di Sabbiadoro, lungo il litorale di Avola sono stati rinvenuti nei giorni scorsi da alcuni bagnanti e segnalati alla Capitaneria di Porto di Siracusa. Si tratta probabilmente di proiettili utilizzati durante l’ultimo conflitto mondiale. La Guardia Costiera ha avviato…

VENAFRO – “Ottobre nero” del ’43, tristi ricordi di una testimone dell’epoca; l’Ins. Maddalena Scarabeo Ottaviano si racconta

VENAFRO. L’.ins Maddalena Scarabeo Ottaviano racconta la sua esperienza relativa ai bombardamenti del ’43, ricordati come “l’ottobre nero”. Ce ne riporta la testimonianza il collega Antonio Atella.  Ha già fatto il giro della città, com’era naturale, il ricordo del tragico “ottobre nero” venafrano del ’43 contraddistinto dai due terribili bombardamenti alleati (4 e 22 ottobre)…

Anche gli Amici di Pisa ricordano il bombardamento di 71 anni fa

Nel 71mo anniversario del bombardamento USA su Pisa del 31 Agosto 1943, anche l’Associazione degli Amici di Pisa partecipa alle commemorazioni cittadine. Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del presidente dell’associazione Franco Ferraro Pur essendo passati 71 anni dal 1943 il Comune di Pisa, prosegue giustamente nella meritoria organizzazione di cerimonie civili e religiose legate a quel…

Scoppia vecchia mina, incidente di confine tra Italia e Slovenia

Incidente di confine tra Italia e Slovenia. In Istria montano le proteste contro l’operazione con cui la Marina militare italiana ha fatto brillare mercoledì scorso 27 agosto una mina antinave con 200 chilogrammi di tritolo rinvenuta domenica 24 agosto nelle acque antistanti di Grado, a due miglia dalla costa. L’allarme era stato dato dopo un’immersione…

IL TRITOLO DALLA NAVE AFFONDATA

Inabissata nel 1941, la “Laura C”, da decenni sul fondo del mare al largo di Saline Joniche, nascondeva un segreto: 121 panetti di tritolo. Negli ultimi vent’anni la nave era stata trasformata dalla ‘ndrangheta in un deposito di materiale esplosivo da utilizzare poi negli attentati. Gli uomini delle ‘ndrine raggiungevano la stiva della nave e…

Avola. Sabbiadoro, proiettili conficcati nella roccia: intervengono gli artificieri

di Oriana Vella Due proiettili di grosso calibro conficcati nella roccia a circa 7 metri dalla costa di Sabbiadoro, lungo il litorale di Avola sono stati rinvenuti nei giorni scorsi da alcuni bagnanti e segnalati alla Capitaneria di Porto di Siracusa. Si tratta probabilmente di proiettili utilizzati durante l’ultimo conflitto mondiale. La Guardia Costiera ha…

Bari bombardata, svelato il segreto: ecco perchè nessuno parlò dell’iprite

di Salvatore Schirone Svelato finalmente il vero motivo che spinse le Forze Alleate a secretare le cause e gli effetti del tragico bombardamento che devastò il porto di Bari il 2 dicembre 1943, causando il più grande disastro chimico della Seconda Guerra Mondiale. Sconcertante la rivelazione dello storico Francesco Morra: fu un sacrificio imposto ai baresi,…

Un’altra bomba tra i bagnanti

POLIGNANO – Un residuato bellico è stato rinvenuto in prossimità della baia che si affaccia sul lido San Giovanni e fatto brillare, nel tardo pomeriggio di giovedì, ad opera dei Carabinieri. L’ennesimo ritrovamento di residuati della seconda guerra mondiale avvenuto sul litorale tra Polignano e Mola, nella zona più prossima al villaggio Capri, è avvenuto…

Settantuno anni dalla firma dell’armistizio: Cassibile si prepara alla celebrazione

Un evento che cambiò le sorti del secondo Conflitto mondiale e della storia. L’associazione culturale “Kakiparis” e L’associazione Storica Militare Lamba Doria di Siracusa, anche quest’anno il 3 Settembre 2014, hanno organizzato le Celebrazioni del 71° anniversario della Firma dell’Armistizio. La manifestazione, patrocinata dalla circoscrizione Cassibile, dal Comune di Siracusa, dalla Regione Siciliana, Ass.to Turismo ,…

Bari bombardata, svelato il segreto: ecco perchè nessuno parlò dell’iprite

di Salvatore Schirone  Svelato finalmente il vero motivo che spinse le Forze Alleate a secretare le cause e gli effetti del tragico bombardamento che devastò il porto di Bari il 2 dicembre 1943, causando il più grande disastro chimico della Seconda Guerra Mondiale. Sconcertante la rivelazione dello storico Francesco Morra: fu un sacrificio imposto ai…