Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Bomba day Ancona, finita l’emergenza. “Un successo”

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

di ALBERTO BIGNAMI e MARINA VERDENELLI

Ancona, 20 gennaio 2019 – Si è conclusa alle 13,10 la fase di emergenza del bomba day (video) e sono stati riaperti i varchi per permettere alle persone di tornare nelle proprie case (VIDEO), dopo una mattinata trascorsa forzatamente lontani. Il primo varo a essere riaperto è quello di via Giordano Bruno. Dal quartiere del Piano, dunque, riparte la normalità della città: tornano gli autobus e le strade ricominciano ad animarsi. Tornano a casa anche i pochi cittadini che avevano scelto di trascorrere la mattinata nei centri di raccolta predisposti dal Comune: circa 200 quelle al PalaPrometeo (Palarossini), soltanto 6 al Palascherma. La linea ferroviaria Adriatica riprende il suo normale servizio intorno alle 15,30. Intanto, gli artificieri del Genio Ferrovieri dell’Esercito Italiano si occupano di portare le cariche esplosive dell’ordigno nella cava di Jesi dove viene fatta brillare (VIDEO) in sicurezza. “Tutto sta andando molto bene – spiega il Prefetto, Antonio D’Acunto, che poco fa ha fatto il punto della situazione dalla Sala operativa integrata (Soi) presso il Comando dei Vigili del Fuoco -. Ci hanno informato che l’ordigno è in condizione di non nuocere: l’attività è andata a buon fine ed è stato despolettato”.

Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/bomba-oggi-1.4399532

Foto: corriereadriatico.it

bomba-esercito-740x431-640x373

4243984_1609_aab0468c_a1c2_49a6_a5b7_2ed695ab1a08

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
4244136_fb01