Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Arma di Taggia, la Festa Nazionale dei Bambini

Categories: Editoriali

Per la prima volta arriva in Liguria un evento per tutti i bambini unico in Italia: la Festa Nazionale dei Bambini. E’ ad Arma di Taggia, domenica 3 giugno, nell’area di piazzale Chierotti e del Lungomare, dalle 10 alle 19, che tutti i bambini e le famiglie potranno immergersi in un mondo fiabesco e fatato, in esperienze straordinarie di divertimento assoluto. L’organizzatore dell’evento, la casa editrice Sergio Cingolani, ha posto in essere un percorso di laboratori didattici e ludici, dove fantasia e creatività si incontrano con il gioco. Saranno presenti la Banda degli Orsi e Il Sogno di Tommy dell’Ospedale Gaslini di Genova, da sempre impegnati nella cura dei più piccoli, con laboratori esperienziali e sensoriali. Per la campagna Conoscere per Ri-Conoscere partecipa la prestigiosa Associazione Nazionale Vittime civili di Guerra, con artificieri, per mostrare i pericoli nascosti degli ordigni inesplosi e dei petardi, una campagna di sensibilizzazione che sta coinvolgendo tutto il territorio nazionale. Gli appassionati dell’azione potranno sperimentare le tecniche d’indagine nei laboratori della Polizia Scientifica e della polizia Stradale, a cui si unisce un artificiere della Polizia di Stato, grazie all’interessamento della Questura di Imperia, che interverrà con personale specializzato e con i propri operatori per illustrare al pubblico le loro attività.  Il mondo del mare entra come protagonista con la vasca per immersioni dei Palombari, il laboratorio della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, con la presenza del Comandante Circondariale Marittimo di Sanremo Vincenzo Fronte, da sempre attivo nel dialogo con le scuole, all’insegna di un’educazione attiva dove si intrecciano esperienza diretta e la cultura dell’Ambiente marittimo. L’impegno importante di un grande leader del settore nautico quale Permare srl, grazie a Barbaria Amerio, condurrà piccini e i più grandi nel meraviglioso mondo delle grandi imbarcazioni, dai design ultramoderni. Grande attesa anche per il mondo della Natura con i Falconieri, la Fattoria degli Animali, l’Enpa, i bellissimi e audaci cani dell’Associazione Cinofila. I bambini potranno immergersi nelle bellezze e nelle risorse del nostro territorio grazie ai laboratori di Coldiretti, che porta l’eccellenza della nostra produzione agricola. L’attenzione del Direttore di Coldiretti, Domenico Pautasso, che fortemente porta avanti iniziative atte a favorire il progresso economico agricolo della Nostra Provincia, porterà in questa giornata l’iniziativa Campagna Amica, perché le unicità del nostro territorio ligure risiedono nel suo immenso patrimonio naturale. Non solo. Gli alunni delle scuole superiori di Sanremo e Taggia accompagneranno i più piccoli alla scoperta del mondo della robotica, della chimica, della fisica, dell’arte della fotografia, dei segreti dei video-maker, delle arti sportive, con più di dieci laboratori interattivi, dove non si ascolta i più grandi, ma si gioca e si sperimenta con loro. Un ruolo centrale hanno le Istituzioni, con la Polizia Stradale e la Forestale, oltre alla Protezione Civile. Quest’ultima si distingue per il suo impegno costante in aiuto della cittadinanza in ogni circostanza di pericolo e di emergenza, come angeli protettori in momenti drammatici sul nostro territorio, ma anche in sostegno in altre Regioni in caso di terremoti o alluvioni. La partecipazione della Protezione Civile vede in prima linea la prof.ssa Alessandra Cerri, che con straordinario impegno porta avanti un’intesa attività di supporto e ausilio nelle circostanze più critiche. L’infanzia è l’età più meravigliosa della vita umana, quando curiosità e creatività aprono gli occhi del bambino al mondo per la prima volta, non esiste limite alla capacità di apprendere e di sperimentare dei bambini. Proprio in loro cresce e matura l’adulto del domani. Grande quindi è la responsabilità della società, che ha il compito di offrire ai bambini un esempio positivo su cui costruire il futuro. Per questo la Festa Nazionale dei Bambini si struttura su tre binari fondamentali: i laboratori didattici, i laboratori ludici, i laboratori istituzionali. Per un’esperienza a tutto campo, dove mondo della cultura, mondo delle professioni, i rappresentanti dello Stato si incontrano e interagiscono creando una sinergia unica dove i bambini non sono per nulla spettatori, ma protagonisti assoluti. Questa è la logica educativa della Festa Nazionale dei bambini. Perché i bambini non devono diventare adulti troppo in fretta, né restare bambini per sempre, perché i bambini devono essere ascoltati e devono vedere e provare, immaginare il loro futuro prima ancora di viverlo, perché il loro cuore e la loro mente sono come una spugna, assorbe ogni cosa e quindi devono sperimentare e conoscere da soli, sotto l’osservazione e la guida degli adulti, che sanno quando intervenire e quando lasciare al bambino il suo spazio. L’unicità della Festa risiede nella sua struttura, che non ha eguali: mondo della scuola, mondo delle professioni, le Istituzioni si incontrano per la prima volta insieme, nella consapevolezza che, come recita uno splendido proverbio africano, “per crescere un bambino ci vuole tutto il villaggio”: tutti i protagonisti della società, famiglie, scuola, imprenditori, professionisti, Istituzioni concorrono insieme, in modo corale, a costruire il futuro nei nostri bambini, il nostro futuro. Con questa logica, la Festa del 3 giugno vedrà partecipi e protagonisti la Polizia Stradale, la Polizia Scientifica, l’Arma dei Carabinieri, portavoce della cultura della Legalità, della solidarietà del rispetto civile. Il percorso è indirizzato ai bambini delle scuole materne, primarie e secondarie di primo grado della Provincia di Imperia (e non solo), accompagnati dalle loro famiglie, genitori e nonni. Ma c’è posto per tutti, per chi è bambino e per chi vorrebbe ancora esserlo o si sente di esserlo ancora un po’. La Festa, fortemente voluta dalla Casa Editrice Sergio Cingolani, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Taggia e grazie all’impegno costante della Protezione Civile, nella persona della prof.ssa Cerri, deve un particolare ringraziamento per la sua attuazione all’Uffizio Scolastico Regionale, che ha concesso il Suo patrocinio, mostrando come il mondo della scuola, quando si apre al territorio e alle famiglie, è parte integrante della società e motore della formazione. Il bambino è il padre dell’uomo afferma M. Montessori, perché è dal bambino che nasce il nostro futuro. I veri protagonisti del domani sono i bambini di oggi: il 3 giugno portateli e lasciate che siano conquistati dal loro presente e dall’immaginare il loro futuro. Esplorate, curiosate, giocate: crescere non è mai stato così divertente.

Foto: sanremonews.it

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
F_adfb0db6f8