Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ara il campo e trova un ordigno di 270 chili

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe alpine

FerraraBolognaModenaRiminiForlì-CesenaReggio EmiliaParmaPiacenza

RavennaRiolo Terme

L’esercito è al lavoro per mettere in sicurezza una bomba rinvenuta in un campo non lontano da via Mazzolano, sui colli poco a ovest dell’abitato di Riolo Terme. L’ordigno è venuto alla luce durante dei lavori nel campo in cui è rimasto sepolto per settantacinque anni: “L’esercito ci ha spiegato che si tratta di una bomba di seicento libbre di peso – dunque circa 270 chilogrammi – sganciata durante un bombardamento alleato”, spiega Roberto Cristoferi, titolare dell’azienda agricola in cui è avvenuto il ritrovamento. Sul posto sono impegnati da alcuni giorni otto uomini dell’esercito: l’ordigno andrà fatto brillare in sicurezza (8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti di LegnagoComando Forze Operative Nord di Padova)

Foto-Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/ravenna/cronaca/ara-il-campo-e-trova-un-ordigno-di-270-chili-1.5929841

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
immagini.quotidiano